Cuba: documenti ingresso, passaporto, visto

le informazioni presenti in questa pagina vengono aggiornate costantemente ma potrebbero contenere inesattezze: è indispensabile leggere le disposizioni più aggiornate presso il sito ministeriale http://www.viaggiaresicuri.it/country/CUB o presso la polizia di stato.

Se deciderete di visitare Cuba, vi serviranno il passaporto e il visto d’ingresso. Per il primo documento, è fondamentale sapere che deve essere nuovo o con scadenza superiore alla data di rientro in Italia. Inoltre, chi detiene sia la cittadinanza cubana che quella italiana, deve disporre anche del passaporto italiano, altrimenti le Autorità cubane non permettono l’uscita dal Paese.

Per il secondo documento invece, ricordatevi che la prenotazione effettuata in agenzia di viaggio già lo comprende, oppure se preferite viaggiare senza il supporto di un tour operator, potete ottenerlo attraverso il consolato cubano presente in Italia. Il visto d’ingresso dura trenta giorni ed è rinnovabile per altri 30, pagando una tassa statale presso l’ufficio d’immigrazione.

Se ci si dimentica di rinnovarlo nei tempi previsti dalla legge, secondo le Autorità cubane, sono previsti detenzione e rimpatrio.

Durante la permanenza in carcere, le spese di vitto e alloggio, che ammontano a 15 dollari al giorno circa, sono a carico del turista. Dal momento che esistono due tipi di visto, quello turistico e quello di lavoro, specificare sempre per quale motivo si soggiorna a Cuba, presentando il documento consono al tipo di attività svolta nel Paese.

In caso di violazione delle norme in materia d’immigrazione, le Autorità cubane procederanno all’arresto immediato e alla seguente espulsione. Al momento dell’uscita dal Paese, bisogna inoltre pagare un’ulteriore tassa pari a 25 CUC (pesos cubani convertibili).

Per quanto riguarda invece i viaggi all’estero dei minori, i bambini nati in Italia da genitori italo-cubani, considerati a tutti gli effetti cittadini italiani con regolare passaporto, sono reputati dalla Costituzione cubana anche cittadini cubani, e al momento del ritorno a casa in territorio italiano, potrebbero essere soggetti alle rigide leggi previste dalle Autorità cubane.

Infine, in materia di carte di credito, non si possono utilizzare quelle emesse da istituti statunitensi o collegate a banche statunitensi, dal momento che non sono funzionanti e accettate. Esse sono: AMERICAN EXPRESS, Barclays, ecc.

La Carta VISA è accettata appieno, mentre le carte del circuito MAESTRO, la Master Card e la carta Bancomat non sono sempre operative. Inoltre, l’uso delle carte di credito accettate è limitato soltanto ad alberghi e ristoranti.

Ad ogni pagamento effettuato con carta di credito, è necessario aggiungere una sovrattassa del 3% circa rispetto al valore complessivo dello stesso. Volete un consiglio? Viaggiate con denaro contante, preferibilmente Euro, valuta che si può cambiare più facilmente rispetto al Dollaro USA.